Dopamina e sole

Per la seconda volta il nostro blog ospita l’editore di Evolutamente, l’ing. Angelo Rossiello.

Una premessa è doverosa, Angelo, che gode della mia profonda stima, ha un modo di dire le cose che è sicuramente graffiante, ma favorisce una profonda e continua autoanalisi e porta a chiedersi continuamente se ci si sta muovendo nella direzione corretta o meno.

Gli argomenti trattati da Angelo sono assolutamente primari, luce, ritmi circadiani, contatto con la natura, ed è una chiave nel percorso verso la salute che viene spesso ignorata, anche nel mondo evoluzionistico. Pur non condividendo il suo modo di interagire riconosciamo il suo lavoro scientifico.

Il suo libro in uscita, “Insonnia, male del nuovo secolo”, è in cima alle mie attese per il 2019, non vedo davvero l’ora di leggerlo.

Mettiamo un tassello in più sulla conoscenza dei neurotrasmettitori e come vengono modulati dalla luce.

Buona lettura.

dopamina e sole

Dopamina, serotonina, sole, triptofano, melatonina… Disbiosi, Microbioma…

Tutto quello che vorresti sapere sul potere della luce (solare) e nessuno ti vuole o sa dire…

Il miglior probiotico? Il sole… [1]

Il miglior antidepressivo? Il sole…

Più studio questi argomenti, più studio come funziona la luce, i mitocondri… La biologia e la fisica quantistica e più mi rendo conto che: la luce è il farmaco più potente per i sistemi viventi. La dieta (e gli integratori sempre più complessi che produce “big supplements”) invece sono solo mero carburante per ottenere risultati in termini di salute perché il cibo porta informazioni secondarie. Queste informazioni sono poi incorporate nella fotosintesi!

La dopamina, un neurotrasmettitore fondamentale per la salute mentale umana, è prodotta nell’occhio quando ci si espone alla luce del sole (senza occhiali da sole, antievoluzionistici). Pochi sanno che la dopamina può essere prodotta anche nell’intestino per mezzo del prezioso microbioma.

I batteri rilasciano 5000 volte più luce delle cellule eucariotiche [2] e questa luce è in grado di produrre dopamina dagli amminoacidi aromatici presenti nell’intestino.

aminoacidi che assorbono la luce solare

Questo è il motivo per cui la serotonina, la fenilalanina e la tirosina sono immagazzinate nel sistema delle cellule enterocromaffini.

“Le cellule enterocromaffini, o enteroendocrine, sono cellule epiteliali endocrine della mucosa gastrica con la funzione di secernere serotoninaormone che attiva la peristalsi del tubo gastroenterico stimolando la contrazione della muscolatura liscia”
(Wikipedia)

Questo stimolo porta al rilascio della luce che avvia la cascata del segnale ottico nell’intestino usando, come detto, amminoacidi aromatici come motore nel tratto gastrointestinale.

Implicazioni:

  • Se vivete perennemente immersi nella luce blu artificiale non potrete mai riparare l’intestino.
  • Il sistema gastrointestinale non funzionerà mai in modo ottimale in un disadattamento circadiano (disfunzione della melanopsina, usa motore di riceca nel blog evolutamente.it) e ciò rovinerà comunque tutti gli sforzi fatti nel seguire una buona dieta.

La sintesi della serotonina avviene esponendosi alla luce del mattino (pensa te, anche questa!), a cascata dal triptofano che è un cristallo temporale delle cellule. Quando la luce tra 200-400 nm (UV che gli oculisti ci dicono di evitare come la peste) colpisce gli anelli aromatici di questo amminoacido (attraversando l’occhio), il cristallo oscilla e consente alle cellule di costruire un orologio periferico nella cellula stessa che può essere trascinato dall’SCN (nucleo soprachiasmatico) nell’occhio. Questo è l’orologio principale nel sistema umano. La serotonina, quindi, svolge molti ruoli nella regolazione della funzione digestiva e ciò sembrerebbe ovvio quando si sa che la maggior parte della serotonina è effettivamente creata nell’intestino dal rilascio leggero di luce incidente dal microbioma. Questo è il motivo per cui la serotonina è prodotta nell’intestino e non nel cervello.

Studio sulla serotonina nell’intestino di seguito: [3]

Ad esempio, la stitichezza cronica è stata correlata con bassi livelli di serotonina nella mucosa nell’intestino crasso. Il triptofano è programmato dalla luce solare e crea serotonina quando la luce viene “rallentata” (dagli amminoacidi aromatici). La serotonina, la sera, è convertita anche in melatonina, sempre che non la stiamo inibendo esponendoci alla la luce BLU.

Ciò causa disfunzione da melanopsina che abbassa i livelli di melatonina e distrugge pertanto i due componenti principali che controllano il mtDNA (DNA mitocondriale).

Anche la melatonina svolge un ruolo importante nel tratto gastrointestinale, e lo fa in questo modo:

Nell’intestino la melatonina svolge un ruolo significativo nel regolare la motilità intestinale, il sistema immunitario, le secrezioni gastrointestinali e il rilascio di peptidi coinvolti nel bilancio energetico e nella riparazione cellulare. La melatonina protegge anche il colon in diverse condizioni fisiopatologiche e questi effetti protettivi implicano l’attivazione di meccanismi antiossidativi. Questo è il motivo per cui la luce blu causa uno stress leggero e questo rallenta la melatonina e diminuisce la capacità di dormire e rigenerarsi.

Un altro effetto incredibile della melatonina è la capacità di alterazione della flora intestinale e potenziali azioni anti-microbiotiche. Quindi possiamo dedurre da ciò che avere livelli di serotonina bassi, implicherà anche livelli di melatonina bassi e tutto questo può giocare un ruolo nei vari stadi della disbiosi.

Studio sulla melatonina e sue interazioni con l’intestino: [4]

La luce solare del mattino stimolando la produzione di dopamina, come già detto, fa in modo che i recettori della dopamina nel tratto gastrointestinale regolino, a catena, la motilità gastrointestinale.
La sindrome dell’intestino irritabile e la proliferazione batterica dell’intestino tenue, che oggi stanno diventando pandemici, sono in gran parte disturbi legati alla motilità.

Coincidenza? Penso di no, anche se probabilmente ci sono altri fattori dietetici, patogeni e ambientali che contribuiscono a questo fastidioso disagio.

La dopamina nel tratto gastrointestinale stimola le secrezioni esocrine, stimola la motilità intestinale, modula l’assorbimento del sodio e il flusso sanguigno della mucosa ed è protettiva contro la malattia ulcera gastroduodenale.

Studio sulla dopamina ed il suo ruolo nell’intestino: [5]

Quindi il messaggio di tutto questo bailamme (complicato, ma facilmente gestibile nella vita di tutti i giorni) è che tutto va a cascata ed a valle della giusta esposizione alla luce che creiamo nel nostro ambiente. Questo influenza i neurotrasmettitori, i mitocondri e praticamente tutti gli ormoni coinvolti per una salute giusta e duratura.

Tutto questo è solo la punta dell’iceberg del mondo nuovo che si apre con lo studio della biologia e della fisica quantistica.

Come vedete solo la conoscenza vi salva… E la conoscenza è “quasi” gratis, la Natura, invece, è completamente gratuita. Non esistono pillole o formule magiche. Esiste solo l’uomo e l’ambiente in cui vive e questo può gestirlo solo un ingegnere nella società ipertecnologica odierna che si avvicina al 5G, venti volte più potente del 4G.

Ne vuoi sapere di più? Vieni a Livorno il 2 dicembre in occasione del secondo convegno nazionale SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica). Qui tutte le info:

https://simne.it/diventa-socio/convegno-simne-livorno/

(le iscrizioni a prezzo agevolato scadono il 31 ottobre. Affrettatevi!).

Vuoi approfondire l’argomento con precisione quasi chirurgica?
Acquista il mio prossimo libro INSONNIA, MALE DEL NUOVO SECOLO. Lo troverai su Amazon da Natale o puoi pre-ordinarlo scrivendo a angelo@evolutamente.it.

Il futuro della medicina è solo ed unicamente nella biologia e fisica quantistica che, oltre a validare in gran parte, lo stile alimentare proposto del nostro primo libro VIVERE SECONDO NATURA, aggiunge una vagonata impressionante di altre notizie utili a prevenire e curarsi da malattie anche terribili.

Se vuoi fare una dieta Secondo Natura devi anche fare una Vita Secondo Natura”.

Angelo Rossiello.

 

RIFERIMENTI:

  1. https://www.evolutamente.it/miglior-probiotico-sole-la-vitamina-d/
  2. https://www.eurekalert.org/pub_releases/2018-09/uoc–gbs091118.php
  3. Curr Opin Endocrinol Diabetes Obes. Author manuscript; available in PMC 2010 Feb 1. Published in final edited form as: Curr Opin Endocrinol Diabetes Obes. 2009 Feb; 16(1): 53–59. PMCID: PMC2694720 NIHMSID: NIHMS111423 PMID: 19115522 Serotonin in the Gastrointestinal Tract Michael Camilleri, M.D.
  4. World J Gastroenterol. 2011 Sep 14; 17(34): 3888–3898. Published online 2011 Sep 14. doi: 3748/wjg.v17.i34.3888 PMCID: PMC3198018 PMID: 22025877 Distribution, function and physiological role of melatonin in the lower gut Autori Vari
  5. The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, Volume 82, Issue 11, 1 November 1997, Pages 3864–3871, https://doi.org/10.1210/jcem.82.11.4339 Published: 01 November 1997 Substantial Production of Dopamine in the Human Gastrointestinal Tract. Autori Vari