Istamina e stile di vita

Per concludere la trattazione sull’istamina abbiamo un articolo scritto da uno dei pilastri della comunità evoluzionistica Italiana, Angelo Rossiello, che da sempre si batte per uno stile di vita il più possibile calzato sulle abitudini ancestrali della nostra razza, nata ed evoluta in condizioni assai diverse da quelle in cui viviamo oggi.

Questa volta tocchiamo gli aspetti più fisici dell’istamina, intesi proprio come l’interazione tra le onde elettromagnetiche, luce compresa, e la molecola dell’istamina, che grazie al suo anello aromatico ha profonde interazioni con la radiazione elettromagnetica.

Buona lettura!

istamina stile di vita

Problema istamina: inquinamento tecnologico

In biologia ragionare in modo lineare è quasi sempre un errore.
La Medicina Evoluzionistica, a mio parere l’unica medicina possibile del futuro, dovrebbe contemplare e studiare tutti gli aspetti della vita dei nostri antenati cacciatori-raccoglitori e le decine di “mismatch” che, da allora sono avvenuti; e non concentrarsi solo sul cibo.

Chiediamoci perché si sentono dire spesso frasi di questo tipo:

ma io mi alimento in modo perfetto, come scritto nelle linee guida! Assumo gli integratori consigliati… Perché non miglioro (o sono in stallo)?”.

Risposta: perché cibo ed integratori non sono tutto!

Questo non vale solo per la benedetta istamina, tanto “cara” a chi ha problemi di pelle, allergie…

Nei mammiferi, l’istamina è un’ammina biogenica importante con ruoli regolatori, oltre che nella neurotrasmissione, come ben spiegato dal dr. Paolo Antolini in questo fantastico articolo: http://www.psoriasimetodoapollo.com/istamina-come-neurotrasmettitore, anche sulla secrezione acida gastrica e nella risposta immunitaria in molti tessuti; è incredibilmente importante sulla pelle per il modo in cui interagisce con la luce solare!

istamina stile di vita

L’istamina proviene dall’amminoacido aromatico istidina. L’istidina decarbossilasi (HDC) è l’enzima responsabile della catalisi della decarbossilazione dell’istidina che quindi forma l’istamina.

La medicina allopatica a volte dimentica che tutti gli amminoacidi aromatici hanno anelli benzenici che agiscono come trappole fotoniche per la luce UV. Le trappole rallentano la luce per ragioni specifiche (in particolare la protezione della pelle).

Per inciso anche la gran parte dei nostri ormoni sono influenzati dalla luce e dall’esposizione solare. Insulina compresa!
Il dr. Kruse l’insulina, il T3, il testosterone… Non a caso li chiama “ormoni solari”. E’ la fisica quantistica, baby…

Leggete per esempio quest’articolo per avere un’idea della complessità con la quale abbiamo a che fare: https://www.evolutamente.it/miglior-probiotico-sole-la-vitamina-d.

La maggior parte dell’istamina si trova nei mastociti, nei basofili e negli eosinofili che sono cellule presenti nei tessuti barriera e nel sistema circolatorio.

L’istamina reagisce, come si diceva per ragioni di natura evoluzionistica, a tutte le frequenze della luce di superficie (purtroppo anche quelle tossiche da lampade a LED, schermi, TV…).

Ma ecco una cosa estremamente interessante e che dovrebbe far riflettere: anche i batteri sono in grado di produrre l’istidina!

E lo fanno in modo potente quando l’ambiente è ricco di nnEMF (onde magnetiche non native).

Ciò è dovuto alle alterazioni dei meccanismi di controllo del calcio, anch’esso che funziona in modo corretto grazie all’esposizione solare.

Anche la radiazione RF (Radio Frequenza) dovuta a correnti superficiali può alterare (negativamente) questo processo.

I medici e gli operatori sanitari spesso dimenticano che la luce del sole è un bloccante naturale dei canali del calcio e questo serve per il controllo del rilascio di istamina.

Ciò indica inoltre perché la frequenza non nativa della luce (lampadine, schermi, TV…) causa problemi. Inoltre le onde magnetiche non native sono legate alle sensibilità alimentari, ai sintomi intestinali e alla produzione di batteri/lieviti che, come detto, contribuiscono a produrre istamina in eccesso.

Può accadere che i mastociti e gli eosinofili causino gonfiore e prurito in alcuni tessuti, con segni evidenti di istamina alterati.
Prurito e gonfiore che, per inciso, si possono risolvere esponendosi alla luce viola e rossa. Vedete…

istamina stile di vitaL’istamina è in pratica una delle tante ammine biogeniche influenzate dalla luce (solare e non).

Tutte le problematiche elencate si ingigantiscono quando perdiamo gran parte del nostro potenziale redox; e ciò succede quando ci allontaniamo dalle regole della Natura (i famosi “mismatch” di cui sopra), perdendo preziosi elettroni.

Senza il potenziale Redox non c’è vita. Quando il potenziale è alto siamo forti ed in salute. Quando è basso, deboli e malati.

Siamo esseri che vivono grazie all’elettricità…

Più contatto con la Natura = più Potenziale Redox (come lo chiama il dr. Kruse).

Non ci si rende conto di come queste cose si colleghino a praticamente quasi tutte le malattie croniche moderne.
Si continua a concentrarsi su farmaci che spengono momentaneamente solo il sintomo e non vanno alla causa del problema. Possono essere utili certamente in fasi acute… Ultimamente si è fatto un grande passo avanti, ed in alcuni ambienti “evoluti” si parla finalmente di cibo vero… Ma come vedete siamo ancora lontanissimi dal trovare il bandolo della matassa!

Eliminare il cibo contenente livelli alti di istidina/istamina, pertanto, potrebbe essere un modo riduzionista per aggirare, ed in modo marginale, il problema, oltretutto complicandosi la vita.

NOTA:
il riduzionismo è un errore in cui l’essere umano cade sempre per la sua innata tendenza a iper-semplificare tutti i problemi. In alcuni casi questo aiuta, ma in biologia questo fa spesso commettere errori su errori.
FINE NOTA.

Probabilmente il modo migliore per migliorare la situazione, forse più efficace che agendo sull’alimentazione, sarebbe monitorare l’ambiente in cui si vive in modo prevalente.

Come?

  • Mitigando, filtrando o bloccando l’eccesso di luce blu
  • Riducendo i campi elettromagnetici non nativi e le radiofrequenze
  • Riavvicinandosi in modo corretto alla Natura
  • E tanto altro…

Ciò andrà anche a potenziare i mitocondri aumentando i livelli energetici e la performance sia fisica che mentale. Ci farà dormire meglio e resettare i naturali Ritmi Circadiani.

Detto così sembra tutto molto complicato, ma vi assicuro che, una volta entrati nell’ordine di idee, la cosa è abbastanza facile!

Vivere nelle grandi città rende queste operazioni quasi impossibili, a meno che non si agisca utilizzando altra tecnologia (strumenti più o meno complessi denominati “biohackers”). Strumenti che potranno in qualche modo aggirare le ferree regole dalla Natura.

Tutta la dissertazione sopra fa capire anche perché nel settore “salute” tutte le professionalità possono offrire un contributo.

In questo caso: ingegneri, fisici, matematici… Possono e dovrebbero assolutamente coadiuvare il lavoro degli specialisti del settore sanitario.
Ora guardate questa foto:

istamina stile di vita

Oggi siamo sottoposti allo strazio del già velocissimo 4G ma, a breve, questo sarà soppiantato dall’iperveloce 5G… 100 volte più potente!!!!

Chi potrà prevedere i danni alla salute di una tale potenza?

Esempio: negli ultimi 20 anni anni (da quando sono stati introdotti telefonini e poi wi-fi via via più potenti) c’è stata una esplosione dell’incidenza del glioblastoma. Decuplicata! Anche un bambino capirebbe che non è un semplice caso. E questo vale per tutte le malattie cronico-degenerative. Si dà spesso la colpa alla “genetica” quando non si hanno altre risposte. Quando, forse, dovrebbero parlare più di “predisposizione”…

istamina stile di vita

Il 5G sembra potrà impattare negativamente sulla:

  • Salute della pelle
  • La salute degli occhi
  • Abbasserà la resistenza batteri (più istamina come detto)

Potrà avere un effetto negativo sugli organi. Normalmente quelli a più alta concentrazione di mitocondri: cervello (es. depressione), cuore (infarti), tiroide (tiroiditi), pancreas (diabete)…

istamina stile di vita

Nell’immediato cosa fare?

  • Acquistare ed indossare regolarmente occhiali blue blocker

Usare occhiali del genere può migliorare la qualità del sonno al pari di un materasso nuovo. Per informazioni su quali e come utilizzare, potete contattarmi in privato.

  • Quando non si utilizza il wi-fi, spegnerlo
  • Prima di nanna spegnere tutti i dispositivi telefonici, oltre al wi-fi
  • In alternativa preferire i vecchi collegamenti via cavo
  • Usare cellulare sempre con le cuffiette
  • Periodicamente praticare la disintossicazione digitale (alcuni giorni lontani dai telefonini, PC, smartphone…)
  • Uscire più spesso possibile all’aria aperta (senza occhiali da sole)
  • Rilassarsi con tecniche validate
  • Nutrirsi con cibo vero
  • Esporsi senza paura alle intemperie (freddo)
  • Dopo le 18 non utilizzare più dispositivi digitali
  • Vivere per le cose semplici
  • Andare spesso al mare o in montagna, fuori città, immergendosi nella Natura
  • Non esagerare con le attività sportive
  • Nei casi più “complicati” rivolgersi ad un “light trainer”

CONCLUDENDO:

“il mondo necessita di più esperti di luce e meno esperti di cibo”
dr. Jack Kruse

Se avete piacere di approfondire queste tematiche siete tutti invitati al prossimo PALEOMEETING.
14-15 aprile 2018.

Per info e costi: https://www.paleomeeting.it/prodotto/partecipa-al-paleomeeting/?affiliates=3

Diventate padroni del vostro destino. Solo con la consapevolezza potrete farlo.

RIFERIMENTO: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10859662

 

Chi è Angelo Rossiello?

51 anni, ingegnere.

Ha una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2001 ha sperimentato su se stesso la dieta secondo natura, altrimenti detta “paleo”, abbinata allo sport di endurance e seguito, su altri forum tematici, decine di altre esperienze analoghe di atleti ed appassionati come lui.

  • Proprietario ed editore del blog www.evolutamente.it
  • E’ uno dei tre organizzatori del più importante evento della Comunità di Medicina Evoluzionistica italiana denominato: “Paleomeeting” www.paleomeeting.it
  • Esperto di mitocondri e loro potenziamento attraverso la manipolazione della luce, terapia del freddo e l’earthing.

Contatti: angelo@evolutamente.it

 

A cura di: Angelo Rossiello